+

Sei un titolare di rivendita? Proponiti al Network Made!

Rendi la tua azienda competitiva nel nuovo mercato.

Invia la tua richiesta
Salve,

Crescere con Made

Da gruppomade Mercoledì 31 Marzo , 2021
Home  /  Portfolio Item  /  Crescere con Made

Crescere con Gruppo Made

Per le piccole e medie imprese della distribuzione edile l’aggregazione a Gruppo Made è una significativa opportunità per lo sviluppo della loro attività.

Pur considerando che dal 2007 a oggi il comparto distribuzione edile si è ridotto del 30%, sta di fatto però che negli ultimi 5 anni poco è mutato in termini di crescite o di cali. Piccoli segni più si sono susseguiti rincuorandoci salvo che, poi, il 2020 ha riportato un altro significativo segno meno, ma non poteva essere altrimenti considerato l’anno pandemico. Dunque operiamo in un mercato che nel suo complesso si può definire piatto ma che analizzato più nel dettaglio mostra tendenze diverse a seconda delle dimensioni dei soggetti che vi operano. Come evidenziato dall’ultima congiunturale Cresme che ci dice che più si è grandi più si è più efficienti, più ci si è strutturati più si è stati in grado di adattare l’offerta in funzione della nuova domanda.

La dimensione dei punti vendita, quasi totalmente compresa nel segmento fino a 5 mio di euro di fatturato, ha segnato negli anni 2014-2018 continui cali compresi tra il 2 e il 4 %. Il comparto da 5 a 10 milioni di euro ha avuto flessioni 4 anni su 5. Le aziende della D.E. oltre i 10 mio di euro godono miglior salute almeno per quanto concerne i ricavi.

Può essere che il calo di fatturato delle rivendite nel segmento 3-5 milioni di euro, sia dovuto in parte a quanto venga loro sottratto dalle offerte più organizzate provenienti dallo stesso settore, ovvero dalla distribuzione edile più strutturata, ma è anche plausibile che il progressivo calo delle vendite sia anche dovuto al fatto che la nuova domanda sia oggi intercettata da canali che fino pochi anni fa erano ancora in fase embrionale. La distribuzione organizzata, il fai da te, l’e-commerce e aggiungerei anche l’e-service – ci occupiamo noi della tua ristrutturazione chiavi in mano – hanno creato un nuovo mercato, soddisfacendo una domanda che non trovava prima un’offerta corrispondente o che la trovava solo parzialmente, ma hanno anche in parte sottratto mercato alla distribuzione tradizionale proprio nella pratica del suo core business ovvero la vendita intermediata di materiali, ponendosi loro tra cliente e produzione.

Anche il Cresme, nel suo ultimo rapporto, segnala come questi nuovi soggetti, GD, DYS, e-commerce & e-service, e “una vigorosa ripresa della filiera diretta” ovvero quella produzione che va direttamente in cantiere, abbiano fatto decrescere il peso della distribuzione intermedia.

Insomma, la necessità di aggregarsi sempre più strettamente e l’abbinare strettamente il servizio correlato al prodotto sembrano essere due driver strategici che la D.E. deve prendere al più presto in mano per imboccare un rilancio del propria efficacia sul mercato. Gli strumenti per farlo ci sono, sono a disposizione degli aderenti al network Made.

Made News

questo articolo è stato condiviso 0 volte
 000
Inerente a

 gruppomade

  (2383 articles)