Vuoi rendere
la tua azienda più efficiente?
Con Made puoi!
Ho letto ed accetto la Privacy Policy
Salve,

Audizione del Ministro Patuanelli sul Recovery Fund: ossigeno per il Superbonus

Da gruppomade Lunedì 14 Settembre , 2020
Home  /  Portfolio Item  /  Audizione del Ministro Patuanelli sul Recovery Fund: ossigeno per il Superbonus

Audizione del Ministro Patuanelli sul Recovery Fund

Il Ministro Stefano Patuanelli, in Commissione Attività produttive della Camera, nella seduta di ieri, ha svolto l’audizione sul tema dell’individuazione delle priorità dell’utilizzo del Recovery Fund illustrando i progetti che il suo Ministero sta mettendo a punto all’interno del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.

In particolare, ha chiarito i due grandi temi su cui si svilupperanno le strategie, ovvero la crescita inclusiva e sostenibile (intesa come sostenibilità ambientale economica e sociale ) e la centralità dell’impresa (consente di creare reddito e ricchezza).

Ha, altresì individuato i pilastri della politica industriale che il ministero intende perseguire: trasformazione digitale e innovazione del sistema produttivo; rafforzamento della competitività di filiera (cita l’implementazione del BIM in edilizia, un argomento che prima o poi anche la distribuzione edile dovrà affrontare); Potenziamento dei settori rilevanti; riqualificazione green del sistema produttivo; finanziamento e supporto a start up e PMI; rilancio delle aree in ritardo di sviluppo; investimenti in capitale umano e formazione professionale.

In riferimento alla “transizione verde”, il ministro si è soffermato sul Superbonus al 110%, evidenziando che su tale strumento è prevista “la circolazione dei crediti, la stabilizzazione per un triennio dopo il 2021 e, dopo un monitoraggio del suo funzionamento nei prossimi mesi, anche una eventuale rimodulazione dei paletti agli interventi edilizio, che hanno bisogno di una verifica rispetto all’effettivo tiraggio della misura”. Anche per il Sismabonus “solo una proroga dei tempi potrà portare a un effetto concreto”, perché la tipologia di lavori interessati è “legata quasi sempre all’ottenimento di un permesso a costruire, con tempi di istruttoria più lunghi”.

Fonte: ance.it

Made News

questo articolo è stato condiviso 0 volte
 000
Inerente a

 gruppomade

  (2348 articles)